La Cina può raggiungere gli Stati Uniti nell’intelligenza artificiale, dice il pioniere del settore Kai-Fu Lee

Secondo il venture veteran Kai-Fu Lee, la Cina potrebbe raggiungere rapidamente l’intelligenza artificiale degli Stati Uniti grazie all’esperienza delle aziende cinesi come Alibaba e Baidu. Sebbene le aziende americane come Microsoft e Alphabet abbiano un chiaro vantaggio in questo settore, Lee afferma che la Cina sta rapidamente recuperando grazie alla rapida iterazione del settore privato cinese.

Lee, autore di bestseller sull’intelligenza artificiale e fondatore di Sinovation Ventures, ha supportato alcune delle più grandi startup cinesi di questo settore, come Megvii e Meitu. Secondo Lee, le società cinesi di intelligenza artificiale stanno costruendo grandi modelli alla pari con OpenAI, Microsoft e Google in termini di scala, rendendo la Cina l’ovvia all’avanguardia in questo campo.

Il libro di Lee del 2018, “AI Superpowers”, ha esplorato il crescente conflitto tra Stati Uniti e Cina nel settore tecnologico. Lee ha pubblicato “AI 2041” due anni fa con lo scrittore di fantascienza Chen Qiufan per immaginare di cosa fosse capace la tecnologia per decenni nel futuro. Lee è ottimista sugli attori tecnologici cinesi, nonostante le sanzioni commerciali da parte di Washington che hanno interrotto l’accesso all’hardware più recente e hanno esacerbato le divisioni tra le due sfere di Internet. Secondo Lee, il mercato dell’intelligenza artificiale rimarrà disaccoppiato, proprio come lo sono oggi i servizi Internet.

Gli sforzi degli Stati Uniti per limitare l’ascesa della Cina come rivale geopolitico includono ordini per mantenere il gold standard per i semiconduttori di addestramento AI – l’A100 di Nvidia Corp. e il suo successore chip H100 – fuori dalla Cina. Lee crede che le aziende cinesi di intelligenza artificiale saranno in grado di trovare sostituti, anche se non sarà una situazione ideale per coloro che cercano di fare formazione su vasta scala.

Lee non prevede un divorzio completo tra i ricercatori nei due paesi, indicando gli scambi accademici e la condivisione delle migliori pratiche come mezzi per la collaborazione a livelli inferiori. “I ricercatori sono ancora amici, prenderanno in prestito idee gli uni dagli altri”, ha detto.

La trasformazione dell’IA 2.0 rappresenterà una trasformazione più radicale rispetto all’era mobile e grandi premi attendono le aziende in grado di stabilire le piattaforme definitive di intelligenza artificiale. Secondo Lee, tutte le aziende tenderanno a pensare al proprio core business e a come possono integrarsi con l’intelligenza artificiale, senza limitarsi a considerare solo il mercato nazionale.

La Cina può eguagliare gli Stati Uniti secondo Kai-Fu Lee, venture veteran e autore di bestseller sull’intelligenza artificiale.

Lee ha anche sottolineato che ci sono ancora sfide significative da affrontare per raggiungere l’intelligenza artificiale di livello umano, come il comprensione del linguaggio naturale e la comprensione del contesto sociale, ma crede che queste sfide possano essere superate entro i prossimi dieci anni.

Kai-Fu Lee è ottimista sulla capacità della Cina di raggiungere gli Stati Uniti nell’intelligenza artificiale, grazie all’esperienza delle aziende locali come Alibaba e Baidu. Anche se gli Stati Uniti attualmente hanno un vantaggio, la Cina recupererà attraverso una rapida iterazione dal suo settore privato. Lee ritiene che la competizione tra i due paesi nell’intelligenza artificiale rimarrà disaccoppiata, ma alla fine le grandi premi andranno alle aziende in grado di stabilire le piattaforme definitive di intelligenza artificiale.

__________
China Can Quickly Catch Up to US AI, Says Venture Veteran

Foto di 琛茜 蒋 da Pixabay 

NEWS AIopenmind su:

3D (4)6G (1)Adobe (15)Aeronautica (7)Africa (2)Agenzia viaggi (1)AGI (Intelligenza artificiale generalizzata) (2)Amazon (9)Ambiente (1)Android (2)Animali (6)Animazione (3)Anziani (1)App (2)Apple (25)Archeologia (3)Architettura (3)Armi (3)Arredamento interni (1)Arte (24)Assistente vocale (1)Astronomia (2)AT&T (1)Audio (25)Autoapprendimento (1)Avatar (2)Aviazione (1)Avvocati (2)Aziende (10)Banca (3)Bard (3)Biblioteca (1)Bill Gates (1)Bing (9)Biologia (1)Birra (1)Blockchain (2)Boston Dynamics (1)Calcio (2)Canva (1)Cattolicesimo (3)Certificazioni (1)chataudio (1)Chatbot IA (29)Chip (2)Cina (48)Cinema (2)Clima (2)CNR (1)Coca-Cola (1)Commercio (2)Commissione Europea (1)Compagnie aeree (1)Computer quantistici (26)Computer Vision (3)Comuni italiani (1)Comunicazione (6)Comunicazioni vocali (2)Contabilità (1)Convegno (3)Copilot (1)Copyright (4)Criptovalute (1)Cybersecurity (1)Dalle-2 (1)Dark web (2)Dating (1)Deepfake (2)Design automobilistico (2)Design Industriale (1)Doppiaggio (1)Drone (1)Droni (1)Dropbox (1)E-commerce (1)Editing fotografico (2)Editoria (7)ENEA (1)Esercito (2)Etica (105)Europol (1)Eventi (4)Evento (7)Facebook (3)FakeNews (15)Falegnameria (1)Fauna selvatica (1)Film (2)Finanza (5)Finanziamenti Italia (2)Firefly (3)Formazione (5)Fotografia (59)Francia (1)Free lance (1)Gaming (1)Garante privacy (13)Giappone (8)Giochi (3)Giornalismo (10)Giustizia (1)Google (140)Governo (6)Grafica (2)Guerra (8)Guida autonoma (3)Hong Kong (1)IBM (5)Illustrazioni (1)iMessage (1)Immobiliare (1)India (3)Influencer (1)Informazione (4)Inghilterra (2)INPS (1)Intel (2)Istruzione (13)Lavoro (39)Libri (2)Linguistica computazionale (6)Linkedin (3)Maltrattamento infantile (1)Marina (1)Marketing (14)Medicina (19)Mercedes-Benz (1)Meta (27)Metaverso (15)Microsoft (75)Midjourney (10)Mobilità sostenibile (1)Moda (5)Motori di Ricerca (1)Mozilla (2)Musica (17)Nato (1)Natura (1)Natural Language Processing (2)Nazioni Unite (1)NBA (1)NFT (3)Nvidia (13)Occhiali (1)Oculistica (1)OMS (1)Open Source (1)OpenAI (112)Opera (2)Opera Browser (1)Oracle (1)Orologio (1)Parlamento Europeo (3)Patente di guida (1)Pensieri (1)Pianeta (1)Plugin (1)Polizia (2)Ponti (1)Presentazioni aziendali (2)Privacy (15)Programmazione (5)Prompt (5)Pubblicazione (1)Pubblicità (12)QR Code (1)Realtà mista (2)Relazioni internazionali (2)Relazioni Pubbliche (3)Religione (1)Report (44)Ricerca scientifica (6)Riconoscimento emotivo (1)Risorse online (100)Ristorazione (2)Robotica (23)Salute (2)Samsung (2)Sanità (14)Satelliti (2)Sceneggiatura (1)Semiconduttori (2)SEO (1)Shopping online (1)Sicurezza (15)Sicurezza informatica (26)SMS (1)Snapchat (2)Soccorso (1)Società (1)Software (3)Sport (1)Stable Animation SDK (1)Stable Diffusion (7)Standard (2)Startup (8)streaming live (1)Superintelligenza (1)Sviluppatori (1)Sviluppo sostenibile (1)



AI open mind

Insieme per riflettere sull’intelligenza - umana e artificiale - tra studi, esperienze, democrazia e innovazione.

Edge di Microsoft: Espandi i Tuoi Orizzonti Online con Copilot!

Microsoft Edge presenta la sua nuova funzionalità, Copilot, un assistente basato sull'intelligenza artificiale integrato direttamente nel browser. Questo strumento mira a ottimizzare il tempo...

AI ACT E INTELLIGENCE ECONOMICA. Impatti e riflessioni strategiche per il Sistema Paese.

15 febbraio ore 15.30 https://youtu.be/FsjakDQOBQM presso Macroarea Ingegneria - Università degli Studi di Roma “Tor vergata” Edificio Presidenza, Aula Galileo, Via del Politecnico 1 (posti limitati...

Iscrizione NEWSLETTER

I dati da Lei forniti non saranno comunicati ad altri soggetti terzi e non saranno trasferiti né in Stati membri dell’Unione Europea né in paesi terzi extra UE.

Visita le sezioni del sito

Link utili

Casi studio, contributi

AI governance: A research agenda, Governance of AI program, Future of Umanity Institute, University of Oxford, Dafoe A., 2017 Artificial intelligence (AI) is a po-tent...

Libri

Ricerche

Piattaforme Corsi Gratuiti

White paper, guidelines