Videogiochi, società e AI. Presentazione del libro Homo Cyber Ludens.

5 febbraio 2022, ore 17,00

_______
con Marco Accordi Rickards, Marco Vallarino, Umberto Sisia.
e la conduzione di Gianluigi Marsibilio.

Video diretta su Facebook

__________

Canale Youtube

Nella sua esplorazione dell’AI, I THINK di AI open mind si fermerà, il prossimo sabato, 5 febbraio, sui Videogiochi, una delle prime forme, si può dire, di Intelligenza Artificiale con cui l’Uomo abbia avuto a che fare: opere interattive programmate non solo per intrattenerlo, ma anche per confrontarsi con lui in sfide di abilità e, appunto, intelligenza. 

Videogiochi tra gamification, didattica e storytelling

Sabato 5 febbraio alle ore 17 online sul sito web e sulla pagina Facebook AI Open Mind, nel talk “Videogiochi, Società e AI”, si analizzerà l’evoluzione sociale dei videogiochi attraverso la lente di un libro, che sarà presentato nell’occasione, “Homo Cyber Ludens”. Partner dell’incontro VIGAMUS e il Videogame Museum Vigamus, unico in Italia, mentre Media partner di I Think sono l’agenzia di stampa nazionale DIRE, la rivista di cultura digitale Media Duemila, il portale dirittodellinformazione.it del Prof. Ruben Razzante e Città Nuova.  Interverranno, con la conduzione di Gianluigi Marsibilio, writer e podcaster: Marco Accordi Rickards, giornalista e scrittore, fondatore e direttore di VIGAMUS, Professore di Teoria e Critica delle Opere Multimediali presso l’Università di Roma Tor Vergata e di Organizzazione delle Attività Editoriali presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, Editor-in-Chief di Game Republic; Marco Vallarino, scrittore, giornalista, game designer, e Umberto Sisia, docente di scuole superiori.

Pubblicato da Idra Editing, curato da Marco Accordi Rickards e Fabio Belsani, il volume Homo Cyber Ludens propone alcuni brevi saggi sul tema, uno dei quali, firmato da Marco Vallarino mostra come i videogiochi costituiscano anche un nuovo modo di leggere e scrivere: una efficace sinergia tra gamification e storytelling. 

Tra i contributi al talk, Accordi Rickards presenterà anche il Corso di studi offerto dalla Vigamus Academy di Roma dedicato ai videogiochi come opera d’arte, mezzo d’espressione e sbocco professionale, Vallarino mostrerà come la scrittura di semplici videogiochi possa costituire un efficace modo per avvicinarsi alla programmazione e alla conoscenza di linguaggi anche complessi, a cominciare dalla base della moderna informatica,  mentre Umberto Sisia, illustrerà alcune pratiche di successo in campo didattico legate aivideogiochi. 

Possiamo pensare a un futuro senza libri, riviste, giornali cartacei, ma non senza testi, narrazioni che sono anche il modo attraverso il quale si trasmette ciò che più di tutto caratterizza l’essere umano come animale evoluto: l’esperienza. L’homo cyberludens di oggi può creare e esplorare il suo mondo grazie al lavoro fatto in precedenza dai suoi antenati: l’homo sapiens, l’homo faber e l’homo ludens. Rispetto all’homo oeconomicus suo coetaneo il cyberludens può contare sullo stimolo della fantasia: se la razionalità ci spinge verso zone di comfort o posizioni di predominio, la fantasia può portarci ovunque, anche verso un mondo dove non ci sarà bisogno di competere per avere tutto ciò che vogliamo. E il videogioco è una risorsa emblematica: ci permette di condurre esistenze alternative, esplorare mondi, reali o fittizi, praticare ogni tipo di sport, metterci alla prova in contesti non solo ludici. E ci porta a socializzare in un contesto creativo e spensierato, appena fuori la realtà tangibile, di cui facciamo parte e che abbiamo il dovere di continuare a migliorare nel tempo e con i mezzi che abbiamo a disposizione, tra i quali certamente non manca lo schermo di un computer” (Marco Vallarino).

__________

Pagina Facebook (www.facebook.com/aiopenmind)

___________
Registrati per essere informato sulle prossime interviste.

I dati da Lei forniti non saranno comunicati ad altri soggetti terzi e non saranno trasferiti né in Stati membri dell’Unione Europea né in paesi terzi extra UE.

Per essere informati sui prossimi eventi: www.aiopenmind.it

________ 

AI Open Mind – Ai Open Mind (http/www.aiopenmind.it) è uno spazio fisico e virtuale di condivisione su temi legati all’evoluzione della società dell’informazione. Tra questi, creativitàtecnologia e design sono gli ingredienti fondamentali per progettare nuovi modi di lavorare, studiare, dare servizi, assistenza e cooperazione. L’ambizione è contribuire alla diffusione di una corretta alfabetizzazione e informazione su AI mantenendo una chiara distinzione tra ciò che è analogico, reale, umano e ciò che è digitale, virtuale e prodotto dall’uomo.  Perché è la differenza che fa la differenza. Il ciclo di incontri “I THINK” sostenuti dalla Mediapartnership dell’agenzia di stampa nazionale DIREDirittodell’informazione.itMediaDuemila/Osservatorio TuttiMedia, e Città Nuova rappresentano uno spazio nello spazio, aperto a chi lavora, studia e si applica nell’IA.  Spazio di visibilità per progetti in essere e futuri. Spazio, come sempre, per le idee. 

Ufficio Stampa AI OPEN MIND: https://www.aiopenmind.it/ArtificialIntelligence/ufficio-stampa/
Diana Daneluz – M. +39 339 5785378 -e-mail: dianadaneluz410@gmail.com
Rossana Cavallari – M. +39 328 4644749 -e-mail: rosscavallari82@gmail.com

___________
Registrati per essere informato sulle prossime interviste.

I dati da Lei forniti non saranno comunicati ad altri soggetti terzi e non saranno trasferiti né in Stati membri dell’Unione Europea né in paesi terzi extra UE.




AI open mind

Insieme per riflettere sull’intelligenza - umana e artificiale - tra studi, esperienze, democrazia e innovazione.