Il salto quantico: Codice IBM rivoluziona la correzione degli errori nei computer quantistici di 10 volte

Migliorati di 10 volte gli attuali metodi di correzione degli errori nei computer quantistici: è l’importante traguardo raggiunto attraverso una forma di codice da ricercatori della IBM – guidati da Sergey Bravyi dell’Istituto di ricerca Watson, e pubblicato su Nature – che apre le porte alla cosiddetta ‘era dell’utilità’, quella dei computer quantistici realmente in grado di lavorare su problemi finora impossibili.

“L’ostacolo principale alla costruzione di computer quantistici sufficientemente grandi per realizzare calcoli avanzati è la fragilità dell’informazione quantistica rispetto alle fonti di rumore esterno”, ha commentato all’ANSA Fabio Sciarrino, del Quantum Lab della Sapienza di Roma. Per risolvere il problema si lavora da anni su più fronti, dall’eliminazioni di ‘impurità’ nei materiali fino a nuovi metodi per creare più ‘copie’ dei qubit (l’unità base analoga dei bit nei computer tradizionali) a nuovi algoritmi. Un settore che ha visto grandi progressi nell’ultimo anno e ora raggiunge un importantissimo traguardo che si è guadagnato la copertina di Nature. Usando un nuovo codice, un algoritmo per elaborare le attività dei qubit, i ricercatori sono riusciti a migliorare di ben 10 volte la correzione degli errori che si accumulano su qubit.

“Usando questa tipologia di codice – ha aggiunto Federico Mattei, Quantum Business Developer di IBM – combinato con un nuovo approccio hardware, in cui è possibile ‘accoppiare’ qubit distanti tra loro come se il chip avesse una dimensione in più o fosse in parte ripiegato su se stesso, si è riusciti di fatto a ridurre di 10 volte il numero di qubit necessari a eseguire la stessa operazione”. Un importante progresso che si inserisce nella roadmap IBM per arrivare in 4 o 5 anni a processori quantistici di migliaia di qubit a prova di errore e che conferma sempre più l’entrata nella cosiddetta ‘era dell’utilità’. Una fase in cui si sta rapidamente raggiungendo la potenza sufficiente al loro uso concreto, al fianco dei computer tradizionali, per lo studio di problemi concreti estremamente difficili, e che segna i primi passi verso l’obiettivo successivo: sviluppare computer quantistici in grado di risolvere problemi ad oggi impossibili anche per i migliori supercomputer.

_____
In computer quantistici migliorata di 10 volte correzione errori

NEWS AIopenmind su:

3D (4)6G (1)Accademia di Comunicazione (1)Acer (1)Adobe (18)Aeronautica (8)Africa (2)Agenzia Spaziale Europea (ESA) (1)Agenzia viaggi (1)AGI (Intelligenza artificiale generalizzata) (3)AGID (1)Amazon (15)Ambiente (1)Android (4)Animali (6)Animazione (3)Anziani (1)App (5)Apple (27)Archeologia (3)Architettura (3)Armi (3)Arredamento interni (1)Arte (24)Assistente vocale (2)Astronomia (2)AT&T (1)Audio (28)Autoapprendimento (1)Avatar (3)Aviazione (1)Avvocati (2)Aziende (11)Banca (3)Bard (3)Biblioteca (1)Bill Gates (1)Bing (9)Biologia (1)Birra (1)Blockchain (2)Boston Dynamics (1)Calcio (2)Canva (2)Cattolicesimo (3)Certificazioni (1)Cesintes (1)chataudio (1)Chatbot IA (34)Chip (2)Cina (49)Cinema (3)Claude (4)Clima (2)CNR (1)Coca-Cola (1)Commercio (2)Commissione Europea (1)Compagnie aeree (1)Computer quantistici (27)Computer Vision (3)Comuni italiani (1)Comunicazione (7)Comunicazioni vocali (2)Contabilità (1)Convegno (10)Copilot (5)Copyright (5)Criptovalute (1)Cybersecurity (1)Dalle-2 (2)Dark web (2)Dating (1)Deepfake (2)Design automobilistico (2)Design Industriale (1)Doppiaggio (1)Drone (1)Droni (1)Dropbox (1)E-commerce (1)Editing fotografico (2)Editoria (7)ENEA (2)Esercito (2)Etica (110)Europol (1)Eventi (4)Evento (7)Facebook (3)FakeNews (15)Falegnameria (1)Fauna selvatica (1)Film (2)Finanza (6)Finanziamenti Italia (3)Firefly (3)Formazione (7)Fotografia (70)Francia (1)Free lance (1)G7 (1)Gaming (1)Garante privacy (16)Giappone (8)Giochi (5)Giornalismo (10)Giustizia (1)Google (158)Governo (7)Grafica (2)Guerra (10)Guida autonoma (3)Hong Kong (1)IBM (6)Illustrazioni (1)iMessage (1)Immobiliare (1)India (3)Indossabili (1)Influencer (1)Informazione (6)Inghilterra (2)INPS (2)Intel (3)Istruzione (16)Jailbreaking (1)Lavoro (41)Libri (3)Linguistica computazionale (6)Linkedin (3)Maltrattamento infantile (1)Marina (1)Marketing (14)Medicina (21)Mercedes-Benz (1)Meta (34)Metaverso (15)Microsoft (99)Midjourney (10)Mobilità sostenibile (1)Moda (5)Motori di Ricerca (2)Mozilla (2)Musica (23)Nato (1)Natura (1)Natural Language Processing (2)Nazioni Unite (1)NBA (1)NFT (3)Nvidia (23)Occhiali (2)Occhiali Intelligenti (1)Occhiali Smart (1)Oculistica (1)OMS (1)ONU (1)Open Source (2)OpenAI (129)Opera (3)Opera Browser (1)Oppo (1)Oracle (1)Orologio (1)Parlamento Europeo (4)Patente di guida (1)Pensieri (1)Pianeta (1)Plugin (1)Polizia (2)Ponti (1)Presentazioni aziendali (2)Privacy (17)Programmazione (7)Prompt (5)Pubblicazione (1)Pubblicità (15)QR Code (1)Qualcomm (1)Ray-Ban (1)Realtà mista (2)Reddit (1)Relazioni internazionali (2)Relazioni Pubbliche (3)Religione (1)Report (50)Ricerca scientifica (7)Riconoscimento emotivo (1)Risorse online (100)Ristorazione (2)Robotica (27)Salute (3)Samsung (3)Sanità (15)Satelliti (2)Sceneggiatura (1)Semiconduttori (2)SEO (1)Shopping online (1)



AI open mind

Insieme per riflettere sull’intelligenza - umana e artificiale - tra studi, esperienze, democrazia e innovazione.

Verso un Mondo Quantico: Google, GESDA e XPRIZE insieme per affrontare le sfide del domani

https://www.youtube.com/watch?v=XLBIJk6AXjg Google Quantum AI e Google.org si uniscono a XPRIZE e al Geneva Science and Diplomacy Anticipator (GESDA) per lanciare XPRIZE Quantum Applications, una competizione...

L’Incontro tra Microsoft e OpenAI: Il Futuro della Tecnologia e della Difesa

Nel corso dell'ultimo anno, Microsoft ha proposto l'utilizzo dello strumento di generazione d'immagini DALL-E, sviluppato da OpenAI, per assistere il Dipartimento della Difesa degli...

Mi sono imparato la scienza?

Fahrenheit.iit e il potere della narrazione. Mercoledì 13 marzo, ore 17:00 in Accademia di Comunicazione e in streaming Registrati La narrazione può essere la lama...

Iscrizione NEWSLETTER

I dati da Lei forniti non saranno comunicati ad altri soggetti terzi e non saranno trasferiti né in Stati membri dell’Unione Europea né in paesi terzi extra UE.

Visita le sezioni del sito

Link utili

Casi studio, contributi

AI governance: A research agenda, Governance of AI program, Future of Umanity Institute, University of Oxford, Dafoe A., 2017 Artificial intelligence (AI) is a po-tent...

Libri

Ricerche

Piattaforme Corsi Gratuiti

White paper, guidelines