I router Wi-Fi possono essere utilizzati per rilevare le pose umane in 3D: una svolta per l’industria ma anche una potenziale minaccia per la privacy

Un nuovo studio dell’Università di Carnegie Mellon ha scoperto che i semplici router Wi-Fi possono essere utilizzati per rilevare e percepire le pose e le posizioni degli esseri umani e mappare i loro corpi in modo chiaro in 3D. Grazie all’aiuto di reti neurali AI e apprendimento profondo, i ricercatori sono stati in grado di creare immagini a tutto corpo dei soggetti. Questa dimostrazione di concetto sarebbe una svolta per l’industria sanitaria, la sicurezza, i videogiochi (VR) e una serie di altre industrie. Sarebbe inoltre in grado di superare problemi legati alle telecamere tradizionali, come la scarsa illuminazione o semplici ostacoli come mobili che bloccano un obiettivo della fotocamera, mentre sarebbe anche superiore alle tecnologie tradizionali come RGB, LiDAR e radar. Inoltre, sarebbe meno costoso e consumerebbe meno energia rispetto alle tecnologie menzionate. Tuttavia, questa scoperta comporta una serie di potenziali problemi di privacy. Se la tecnologia dovesse entrare nell’uso comune, i movimenti e le pose di una persona potrebbero essere monitorati, anche attraverso i muri, senza preavviso o consenso.

I ricercatori hanno utilizzato tre trasmettitori WiFi, come quelli presenti in un router WiFi TP-Link Archer A7 AC1750 da $50, posizionandolo in una stanza con diverse persone e sono riusciti a creare immagini wireframe di quelle rilevate nella stanza. Con l’aiuto degli algoritmi di intelligenza artificiale, i ricercatori sono riusciti a creare immagini 3D a partire dai segnali WiFi che rimbalzano sulle persone. Tecnicamente, i ricercatori hanno analizzato l’ampiezza e la fase del segnale WiFi per trovare i segnali di “interferenza” umana e poi hanno permesso agli algoritmi AI di produrre un’immagine.

Questa scoperta solleva preoccupazioni importanti per la privacy poiché se questa tecnologia dovesse diventare comune, i movimenti e le posizioni delle persone potrebbero essere monitorati senza il loro consenso o conoscenza, anche attraverso i muri.

Inoltre, l’uso di questa tecnologia potrebbe essere sfruttato da aziende e governi per raccogliere dati sui movimenti e le attività delle persone, creando una violazione della loro privacy.

In generale, è importante considerare i possibili rischi per la privacy quando si sviluppano nuove tecnologie e prendere misure per proteggere i diritti degli individui. Ci sarebbe bisogno di una regolamentazione adeguata e di un uso responsabile per garantire che questa tecnologia non venga utilizzata in modo improprio.
_____
Foto di Shahid Abdullah da Pixabay

NEWS AIopenmind su:

3D (4)6G (1)Adobe (16)Aeronautica (7)Africa (2)Agenzia viaggi (1)AGI (Intelligenza artificiale generalizzata) (2)Amazon (9)Ambiente (1)Android (3)Animali (6)Animazione (3)Anziani (1)App (3)Apple (25)Archeologia (3)Architettura (3)Armi (3)Arredamento interni (1)Arte (24)Assistente vocale (1)Astronomia (2)AT&T (1)Audio (26)Autoapprendimento (1)Avatar (2)Aviazione (1)Avvocati (2)Aziende (10)Banca (3)Bard (3)Biblioteca (1)Bill Gates (1)Bing (9)Biologia (1)Birra (1)Blockchain (2)Boston Dynamics (1)Calcio (2)Canva (1)Cattolicesimo (3)Certificazioni (1)chataudio (1)Chatbot IA (29)Chip (2)Cina (48)Cinema (2)Clima (2)CNR (1)Coca-Cola (1)Commercio (2)Commissione Europea (1)Compagnie aeree (1)Computer quantistici (26)Computer Vision (3)Comuni italiani (1)Comunicazione (6)Comunicazioni vocali (2)Contabilità (1)Convegno (4)Copilot (3)Copyright (4)Criptovalute (1)Cybersecurity (1)Dalle-2 (1)Dark web (2)Dating (1)Deepfake (2)Design automobilistico (2)Design Industriale (1)Doppiaggio (1)Drone (1)Droni (1)Dropbox (1)E-commerce (1)Editing fotografico (2)Editoria (7)ENEA (1)Esercito (2)Etica (106)Europol (1)Eventi (4)Evento (7)Facebook (3)FakeNews (15)Falegnameria (1)Fauna selvatica (1)Film (2)Finanza (5)Finanziamenti Italia (2)Firefly (3)Formazione (5)Fotografia (59)Francia (1)Free lance (1)Gaming (1)Garante privacy (13)Giappone (8)Giochi (3)Giornalismo (10)Giustizia (1)Google (141)Governo (6)Grafica (2)Guerra (8)Guida autonoma (3)Hong Kong (1)IBM (5)Illustrazioni (1)iMessage (1)Immobiliare (1)India (3)Indossabili (1)Influencer (1)Informazione (4)Inghilterra (2)INPS (1)Intel (2)Istruzione (13)Lavoro (39)Libri (2)Linguistica computazionale (6)Linkedin (3)Maltrattamento infantile (1)Marina (1)Marketing (14)Medicina (19)Mercedes-Benz (1)Meta (29)Metaverso (15)Microsoft (79)Midjourney (10)Mobilità sostenibile (1)Moda (5)Motori di Ricerca (1)Mozilla (2)Musica (18)Nato (1)Natura (1)Natural Language Processing (2)Nazioni Unite (1)NBA (1)NFT (3)Nvidia (14)Occhiali (2)Oculistica (1)OMS (1)Open Source (1)OpenAI (113)Opera (2)Opera Browser (1)Oppo (1)Oracle (1)Orologio (1)Parlamento Europeo (3)Patente di guida (1)Pensieri (1)Pianeta (1)Plugin (1)Polizia (2)Ponti (1)Presentazioni aziendali (2)Privacy (15)Programmazione (6)Prompt (5)Pubblicazione (1)Pubblicità (12)QR Code (1)Qualcomm (1)Realtà mista (2)Relazioni internazionali (2)Relazioni Pubbliche (3)Religione (1)Report (44)Ricerca scientifica (6)Riconoscimento emotivo (1)Risorse online (100)Ristorazione (2)Robotica (24)Salute (2)Samsung (2)Sanità (14)Satelliti (2)Sceneggiatura (1)Semiconduttori (2)SEO (1)Shopping online (1)Sicurezza (15)Sicurezza informatica (26)SMS (1)Snapchat (2)Soccorso (1)Società (1)Software (3)Sport (1)Stable Animation SDK (1)Stable Diffusion (7)Standard (2)Startup (9)streaming live (1)



AI open mind

Insieme per riflettere sull’intelligenza - umana e artificiale - tra studi, esperienze, democrazia e innovazione.

L’Assistente Virtuale di Klarna Rivoluziona l’Esperienza Cliente

Nel corso del primo mese di attività dell'assistente virtuale alimentato da OpenAI di Klarna, l'azienda ha annunciato risultati sorprendenti. Lanciato globalmente, l'assistente ha gestito...

AI ACT E INTELLIGENCE ECONOMICA. Impatti e riflessioni strategiche per il Sistema Paese.

15 febbraio ore 15.30 https://youtu.be/FsjakDQOBQM presso Macroarea Ingegneria - Università degli Studi di Roma “Tor vergata” Edificio Presidenza, Aula Galileo, Via del Politecnico 1 (posti limitati...

Iscrizione NEWSLETTER

I dati da Lei forniti non saranno comunicati ad altri soggetti terzi e non saranno trasferiti né in Stati membri dell’Unione Europea né in paesi terzi extra UE.

Visita le sezioni del sito

Link utili

Casi studio, contributi

AI governance: A research agenda, Governance of AI program, Future of Umanity Institute, University of Oxford, Dafoe A., 2017 Artificial intelligence (AI) is a po-tent...

Libri

Ricerche

Piattaforme Corsi Gratuiti

White paper, guidelines